#Milan, polemica di Fassone con la Roma dopo le dichiarazioni di Pallotta

Duello mediatico a distanza tra Roma e Milan. Questa mattina il presidente giallorosso, in una lunga intervista concessa ai media americani, aveva parlato a 360° del prossimo campionato, non risparmiando però una stoccata al Milan. Il numero uno della Roma si era infatti detto stupito di come i rossoneri avessero tutta questa disponibilità economica sul mercato.

Dichiarazioni che, come era facilmente preventivabile, hanno trovato la pronta risposta del Milan il quale, nella persona di Fassone, ha risposto tramite un video Facebook:

“Sono sbalordito da quanto ho letto. Primo per lo stile, non è normale che un club attacchi in modo così diretto e con questo linguaggio una consorella. Secondo per le imprecisioni: quando lui dice che il Milan ‘Non ha i soldi’, deve sapere che qualunque operazione di questa entità viene fatta abitualmente con la leva finanziaria. Anche le cifre dette sono sbagliate: il fondo Elliot è di 180 milioni su un valore di 740 milioni del club. Pagheremo le conseguenze? Non so a cosa si riferisca, non so se è una minaccia. Noi abbiamo emesso un bond da 50 milioni totalmente destinato al finanziamento della campagna acquisti di quest’estate e siamo al di sotto di questo bond. Ci sono piani pluriennali presentati al consiglio d’amministrazione composto da membri di totale garanzia, c’è un piano presentato all’UEFA nell’ambito del voluntary agreement.

Stipendi del Milan uguali ai ricavi? Il piano prevede che gli stipendi rimangano intorno al 50/60% dei ricavi, quest’anno è così. Indebitamento? Il livello del nostro è straordinariamente migliore di quello della Roma, relazionandolo al fatturato. Noi siamo manager freddi e razionali e non tifosi, tutti gli investimenti sono calcolati, si pensa di ripianarli e ripagarli. Pallotta deve tenere conto che i giocatori acquisiti sono asset della società e le daranno valore. Abbiamo preso giocatori giovani di grande prospettiva che nel breve termine ci daranno soddisfazioni sul campo.
Io sono qui in Italia, il Milan va avanti e sono disponibile al confronto di bilanci. Ma le critiche fatte in questo modo un po’ di fastidio me lo danno

 

The following two tabs change content below.
249751ef49c0b8e2d4df4f5e7f5bbe35?s=80&d=mm&r=g

Giancarlo Di Stadio

Giornalista per scelta, fotografo per caso, scrittore di post sarcastici per noia, grafico per coincidenza, social media manager per necessità e maestro nell'arte della procastinazione. Il resto? Ve lo dico un'altra volta...

Giancarlo Di Stadio

Giornalista per scelta, fotografo per caso, scrittore di post sarcastici per noia, grafico per coincidenza, social media manager per necessità e maestro nell'arte della procastinazione. Il resto? Ve lo dico un'altra volta...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *