#LegiaVarsavia, la coreografia shock diventa subito virale sul web

Qualcuno l’ha definita di cattivo gusto, altri invece si sono complimentati con i tifosi per l’idea. Di certo la coreografia del Legia Varsavia esposta durante il match contro l’Astana non passerà inosservata. Si tratta di una gigantografia che ricorda la Rivolta di Varsavia del 1944, episodio in cui la popolazione polacca della capitale si ribellò all’occupazione tedesca. La rivolta, che precedette di qualche mese la liberazione di Varsavia da parte dell’Armata Rossa, si risolse in un bagno di sangue. I tifosi del Legia, a pochi giorni dall’anniversario, hanno quindi voluto ricordare i loro martiri attraverso una maxi-coreografia molto evocativa.

Uno strisione con l’eloquente scritta: “1944, durante la Rivolta di Varsavia i tedeschi uccisero 160mila persone. Migliaia erano bambini”, fa da contorno ad un’immagine molto cruda, in cui si vede un soldato tedesco puntare una pistola alla testa ad un bambino polacco. Il tutto con una bandiera polacca e un 1944 gigante sullo sfondo. La coreografia è subito diventata virale sui social, dividendo i tifosi e gli utenti del web. C’è chi, come detto, la ritiene di cattivo gusto, chi millanta una non-politicizzazione del calcio e chi invece ritiene il gesto molto significativo. Di certo, e questo è innegabile, la coregrafia ha ottenuto il suo obietivo primario: far parlare di se e ricordare, per quanto possibile, i morti di Varsavia del ’44.

Risultati immagini per legia varsavia coreografia

The following two tabs change content below.
249751ef49c0b8e2d4df4f5e7f5bbe35?s=80&d=mm&r=g

Giancarlo Di Stadio

Giornalista per scelta, fotografo per caso, scrittore di post sarcastici per noia, grafico per coincidenza, social media manager per necessità e maestro nell'arte della procastinazione. Il resto? Ve lo dico un'altra volta...

Giancarlo Di Stadio

Giornalista per scelta, fotografo per caso, scrittore di post sarcastici per noia, grafico per coincidenza, social media manager per necessità e maestro nell'arte della procastinazione. Il resto? Ve lo dico un'altra volta...

2 pensieri riguardo “#LegiaVarsavia, la coreografia shock diventa subito virale sul web

  • 04/08/2017 in 00:03
    Permalink

    I martiri per la Patria non vanno MAI dimenticati: ONORE agli amici polacchi !!!

    Risposta
  • 15/09/2017 in 13:47
    Permalink

    Ciao, il mio nome è CLINTON BARKLEY e voglio solo condividere la mia esperienza con tutti. Ho sentito parlare di questo bancomat in banca per un po ‘e non ho mai veramente pagato alcun interesse a causa dei miei dubbi. Fino a quando un giorno ho scoperto un tizio di hacking chiamato MAX. è veramente bravo a quello che sta facendo. Tornando al punto, mi sono chiesto la carta blindata in banca. Se funziona o addirittura esiste. Mi hanno detto Sì e che la sua carta programmata per i soldi casuali si ritira senza essere notata e può anche essere utilizzata per acquisti gratuiti online di qualsiasi tipo. Questo è stato scioccante e ho ancora avuto i miei dubbi. Poi le ho provato e ho chiesto la scheda e ho accettato i termini e le condizioni. Quattro giorni dopo ho ricevuto la mia carta e ho provato con la macchina ATM vicino a me, con la mia grande sorpresa. Ha funzionato come magia. Sono stato in grado di ritirare fino a $ 3000. Questo è stato incredibile e il giorno più felice della mia vita. Finora sono stato in grado di ritirare fino a 48000 dollari senza alcun stress per essere catturato. non ci sono ATM MACCHINE che questa carta BLOCCA ATM non può penetrare perché è stata programmata con vari strumenti e software. ha anche una tecnica che rende impossibile per il CCTV di rilevarti Non so perché sto postando questo qui, ho appena sentito questo potrebbe aiutare quelli di noi hanno bisogno di stabilità finanziaria. Il bancomat in bianco ha cambiato la mia vita.
    offrono anche servizi come le istituzioni di hacking e le università per alterare i gradi ei risultati. Se vuoi contattarli, Ecco l’indirizzo email (atmcardservice43 @ g m a i l. Com) E credo che cambieranno anche la tua vita.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *